Coding 2020/2021

Titolo progetto: LE CAROTE LUNARI
Descrizione progetto: Gli alunni verranno sensibilizzati sull’ Obiettivo 6 dell’AGENDA 2030: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico sanitarie. Il prodotto finale consiste nella Realizzazione di un micromondo in SCRATCH la cui schermata iniziale funge da AGGREGATORE DI CONTENUTI: cliccando su dei bottoni si potrà accedere o a un documentario sulla storia delle missioni spaziali in cerca di acqua sulla luna, o a un racconto mitologico ambientato nei mari della Norvegia e che richiama l’azione di perforare i ghiacciai a fin di bene, o ad un video game con punteggio che ha come scopo la raccolta di acqua , per simulare il filtraggio delle carote lunari , o ad un manifesto, costruito con CANVA, sulle azioni possibili per il riciclo dell’acqua. Il progetto viene condotto attraverso la Metodologia Ibse Step 1: ENGAGE Le attività previste nella prima fase hanno l’intento di creare interesse, generare curiosità e domande nella mente degli studenti. Durante questa fase, agli studenti non vengono date definizioni formali su ciò che stanno esplorando, né viene detto loro a quali conclusioni arriveranno. Consiste nel presentare agli studenti dei video di informazione scientifica sull’acqua Step 2: EXPLORE Questa fase fornisce agli studenti la possibilità di familiarizzare con il modello oggetto di studio attraverso esperienze concrete, in cui possono utilizzare le loro preconoscenze per generare nuove idee, esplorare domande e progettare investigazioni. In questo caso sono previste due attività: nella prima, dopo aver informato che i satelliti che studiano la Luna hanno scoperto che c’è ghiaccio intrappolato nelle rocce e che in una futura base lunare gli astronauti dovrebbero essere in grado di recuperare il ghiaccio perforando il suolo lunare (carotaggio), sarà chiesto agli alunni di progettare un protocollo per la realizzazione di modelli di piccole “carote di ghiaccio lunare” nella seconda, dopo aver parlato dell’"impronta idrica" degli Italiani, che ci fa guadagnare il 4 posto per il più elevato consumo individuale, preceduto solo dagli abitanti di Usa, Grecia e Malesia, verrà chiesto agli alunni di individuare delle azioni per risparmiare acqua sufficienti per poter vivere nello spazio. Step: 3 EXPLAIN Gli studenti vengono introdotti a modelli, leggi e teorie. Si fornisce il vocabolario corretto, che permetta loro di spiegare in modo scientificamente rigoroso i risultati delle loro esplorazioni, stimolando la ricerca autonoma sul contesto studiato. Step 4: ELABORATE. Questa fase fornisce agli studenti la possibilità di approfondire e rinforzare la comprensione di ciò che hanno appreso, applicandolo in situazioni nuove. Agli alunni verrà chiesto di sperimentare sui modelli di carote di ghiaccio la reazione con dei colori alimentari o di riempire delle tabelle in cui elencare proposte di riciclo dell’acqua nell’utilizzo quotidiano. Step 5: EVALUATE L’ultima fase prevede la realizzazione di un prodotto finale (micromondo Scratch) che sarà valutato mediante autovalutazione (Google Moduli), e valutazione da parte dell’insegnante (si costruiranno delle relative rubriche valutative). In allegato il link del progetto Scratch in via di completamento

Gli studenti: GRUPPO MISTO CLASSI QUARTA E QUINTA
Istituzione scolastica: Scuola Primaria di San Cataldo
Città e regione: San Cataldo di Bella (Basilicata)



Vedi il progetto scratch

Torna all'elenco dei finalisti